spuntolab_original_logo
behance_spuntolab
TOP

Intervista al Museo Linea Christa | Sogliano e la Seconda Guerra Mondiale

spuntolab museo linea christa

 

Il Museo della Linea Christa documenta, attraverso i materiali bellici, i duri scontri avvenuti nella città di Sogliano durante la seconda guerra mondiale. Gli oggetti rinvenuti nelle campagne di Sogliano e nei territori limitrofi, testimoniano la posizione strategica di questo territorio, luogo di scontri tra le linee difensive tedesche e gli eserciti alleati. Curiosi di sapere come è nata l’idea di questo Museo, abbiamo intervistato Michele Benvenuti, direttore del Linea Christa.

 Raccontaci la storia del museo

“L’avventura del piccolo museo, distribuito su circa 150 mq, comincia nel giugno del 2006, quando un gruppo di giovani del luogo decide di mettere assieme le proprie collezioni di cimeli, ma soprattutto la loro passione, per un periodo storico molto drammatico ma allo stesso tempo di straordinaria importanza, che il nostro territorio ha dovuto subire tra l’estate e l’autunno del 1944.

Nel corso degli anni siamo stati riconosciuti ufficialmente dalla Soprintendenza dei Beni Culturali, abbiamo collaborato anche con altre associazioni per il recupero di aerei precipitati durante il conflitto bellico, abbiamo installato un obice italiano nel piazzale antistante il museo, abbiamo ricevuto tante donazioni ed organizzato tante manifestazioni. La più grande di tutte si è svolta nell’agosto del 2014, in occasione del 70° Anniversario del Passaggio del Fronte sul Fiume Rubicone, dove in tre giornate abbiamo radunato circa 35 mezzi del periodo, tenuto diverse conferenze e coinvolto per la prima volta in un unico progetto ben sette Comuni della zona (Sogliano Al Rubicone, Savignano Sul Rubicone, Longiano, Gatteo, Borghi, Roncofreddo e Montiano).”

Nell’era digitale, come vi rapportate con internet per poter far conoscere il vostro Museo?

“Dunque abbiamo un sito internet (www.llineachrista.it) che aggiorniamo continuamente. Fornisce tante informazioni come la descrizione del museo, la storia del passaggio del fronte e dove nella pagina “curiosità” sono censite e raccontate tutte la manifestazione ed eventi culturali compiuti sino ad oggi. Poi è possibile ovviamente richiedere visite guidate anche scrivendo alla mail [email protected] In più, ogni qual volta organizziamo qualcosa, ovviamente ci facciamo pubblicità sulla nostra pagina

Pubblicizzare attività su facebook

E’  un pro o un contro essere a Sogliano al Rubicone?

 

“Tutte le Amministrazioni, attuali e precedenti ci hanno sempre sostenuto, non solo a svolgere il normale servizio di apertura, ma anche a promuovere eventi ad hoc, manifestazioni e conferenze che potessero in qualche modo mantenere viva la memoria e valorizzare il patrimonio storico e culturale del territorio. Quindi da questo punto di vista direi che siamo fortunati. Molto più difficile è riuscire invece a portare gente a Sogliano che rimane un po’ distaccato dalle principali città e dal turismo di massa della riviera romagnola. Però se si lavora bene e con passione tutto è possibile; pensi che a 13 anni dalla sua inaugurazione il museo ha comunque richiamato oltre le 17.000 presenze.”

 

Com’è l’approccio coi turisti? Di cosa si interessano e da dove provengono maggiormente?

“Dipende dal tipo di turista. All’appassionato di storia interessano le cartine, le strategie militari ed i vari retroscena, anche politici, della guerra. Con un collezionista si potrebbe parlare per ore anche di una sola divisa o arma, mentre ai ragazzi interessa più il museo nel suo complesso e apprezzano molto anche la grotta con la simulazione dei bombardamenti. In generale suscita molto interesse e se riusciamo a trasmettere anche solo l’1% della nostra passione, i complimenti dei visitatori sono garantiti. In più il fatto di essere ad ingresso gratuito, aiuta molto ad attirare anche chi è solo curioso.”

Le persone del luogo sostengono il Museo?

Lavoro agenzia marketing

“Si certo, tutti ci conoscono e quasi tutti ormai sono venuti a trovarci almeno una volta o ritornano per vedere se ci sono novità. Viene soprattutto apprezzato il nostro sforzo nel limitarci a raccontare dei fatti storici senza esprimere idee ed opinioni personali. Forse le sembrerà incredibile ma a distanza di oltre settant’anni, tematiche come il fascismo, la resistenza e la conduzione di quella guerra in particolare sono ancora per molti persone argomenti molto delicati da affrontare.”

 

Chi sono le persone che ci lavorano dietro?

“L’Associazione Linea Christa è composta da circa una decina di ragazzi del territorio e non. Da 13 anni gratuitamente prestiamo il nostro tempo, la nostra passione ed i nostri sforzi alla conservazione di cimeli ed alla divulgazione di storia e di cultura locale, legata ad un periodo molto drammatico del nostro territorio, affinché questo non sparisca nell’oblio. Da allora non siamo rimasti proprio gli stessi, ma abbiamo avuto la fortuna di attirare e di convincere qualche nuovo giovane soglianese a darci una mano e a condividere con noi questo impegno nonostante le difficoltà quotidiane.”

trovaci

Via San Martino, 13 Bellaria-Igea Marina Rimini - 47814 +39 0541 330 832 info@spuntolab.it
homelavora con noisubscribe to our newsletter
[contact-form-7 id="59" title="Newsletter"]
spuntolab_original_logo
menu